favicon Spesa consapevole, 8 consigli da mettere in pratica
facebook Spesa consapevole, 8 consigli da mettere in praticatwitter Spesa consapevole, 8 consigli da mettere in pratica

Fare una spesa consapevole e intelligente non è un gioco da ragazzi. Non basta infilare nel carrello quello che costa di meno e che ci ispira. Molte volte non sappiamo quanta strada ha fatto il cibo che prendiamo dagli scaffali prima di essere lì, etichettato e prezzato come lo vediamo noi. Per non parlare degli ingredienti cosiddetti “nascosti” che si possono trovare, come conservanti o correttivi, negli alimenti meno sospetti, soprattutto nei cibi in scatola.

Le principali questioni correlate alla spesa che mi ritrovo ad affrontare puntualmente sono:

  • smaltimento degli imballaggi
  • sistemazione degli articoli nella dispensa o nel frigo
  • scadenza degli alimenti
  • congelamento degli alimenti

Ho raccolto quindi 8 suggerimenti per snellire il processo di approvvigionamento, per limitare gli sprechi e massimizzare la resa della spesa. Andiamo a vedere quindi gli 8 consigli per una spesa consapevole.

1  Cercate di comprare alimenti e prodotti sfusi

Generalmente costano di meno di quelli confezionati, visto che non si paga l’imballaggio. Forse non ci fermiamo mai a pensare a quanti soldi investiamo in questo. Cioè compriamo il prodotto dentro il suo contenitore, paghiamo sia il prodotto che il contenitore, il prodotto lo sfruttiamo, il contenitore lo buttiamo. L’unica funzione che ha il contenitore è quella di contenere il prodotto! Questo succede praticamente con ogni prodotto! Dalla frutta secca ai detergenti per la pulizia della casa! Eppure basterebbe sfruttare qualche piccolo accorgimento per abbattere i costi e limitare i danni all’ambiente. Sempre più negozi adesso offrono la possibilità di comprare alimenti e prodotti sfusi, trovate qui una lista dei principali in Italia. Potreste non limitarvi al solo cibo, ma anche ai detergenti, crocchette per i cani, shampoo. Insomma munitevi di contenitori resistenti e abbandonate quelli compra, usa e getta.

2  Mangiate frutta e verdura di stagione

Non è solo uno slogan per le diete. Comprare frutta e verdura di stagione significa mangiare frutta e verdura che è stata coltivata in zona. Il mango e la papaya per quanto buoni sono frutti tropicali, coltivati all’estero e trasportati in Italia. Capiamoci, non è che non dobbiamo mangiare più un cocco o un ananas, ma magari sarebbe meglio preferire la frutta e la verdura nostrane, che se non sono più buone di quelle “esotiche” sono sicuramente più fresche e hanno percorso meno chilometri. Provate ad andare al mercato ortofrutticolo della vostra città, troverete sicuramente i punti vendita delle coltivazioni locali, favorendo così la filiera corta. Senza contare poi che la frutta e la verdura di stagione costano anche meno!

Se vi può interessare qui c’è un calendario della frutta e verdura di stagione realizzato da Altroconsumo.

spesaconsapevole-632x474 Spesa consapevole, 8 consigli da mettere in pratica

 

3  Comprate nelle giuste quantità

Per fare questo vi consiglio di andare a fare la spesa dopo aver mangiato. Purtroppo l’appetito offusca la nostra capacità di razionalizzare, siamo più portati a comprare cibo già pronto e poco salutare quando abbiamo fame. Inoltre compriamo anche di più. La tentazione di riempire un carrello vuoto con tutto quello che ci fa venire l’acquolina è molto alta. Potreste addirittura uscire di casa con l’idea di comprare due cose e invece tornare con 4 buste piene. Insomma a stomaco pieno si ragiona meglio e siamo più capaci di fare le scelte giuste per il nostro organismo. Mangiatevi una bella mela e poi andate a fare spesa!

4  Sfruttate le offerte ma con moderazione

Avete notato che sul volantino del supermercato che c’è la vostra pasta preferita in offerta. “Ora faccio la scorta!” è il vostro primo pensiero. Poi vi accorgete che c’è anche il vostro tonno preferito in offerta. E il detersivo per lana e delicati che vi piace tanto. Immaginate ora di ragionare così per tutto il volantino. Comprereste mai senza offerta 15 pacchi di pasta, 40 lattine di tonno e 12 flaconi di detersivo? NO OVVIAMENTE. Perchè? Perchè semplicemente non vi servono in queste quantità! Quanto tempo impieghereste a consumare tutto? Pensate che da qui a quando finirete le vostre scorte non ci saranno altre promozioni? Le offerte e i volantini nel particolare sono studiati appositamente per invogliare a comprare sempre di più. Volete risparmiare? Fare le scorte con le offerte è la strategia giusta per spendere di più! Per una spesa consapevole sfruttate le offerte si, ma non comprate più di quello che avreste comprato se non ci fosse stata l’offerta. Inoltre per capire se una promozione è davvero vantaggiosa vi consiglio di confrontare il prezzo al kg o al lt con gli altri prodotti non in offerta, vi assicuro che ne vedrete delle belle.

5  Controllate sempre la lista degli ingredienti e la provenienza di quello che mangi

Vi piacerebbe sapere se mangiate alimenti troppo ricchi di grassi o di zuccheri? Oppure se quello che mangiate ha degli additivi particolari? Se non vi interessa sapere tutto ciò adesso comunque ricordatevi che purtroppo il nostro organismo ne tiene memoria per il futuro. Se invece siete consapevoli che quello che mangiate potrebbe non essere del tutto salutare perdete più tempo a controllare la lista degli ingredienti. Scartate tutti i prodotti che hanno ingredienti che non conoscete o che non vi convincono. Leggete i cartellini del reparto pescheria e della carne confezionata. Dovreste sempre sapere prima di comprarlo se il pesce è pescato o di allevamento. Se il vostro hamburger ha dei coloranti o degli eccipienti. Una volta che vi siete accertati della composizione potrete comprare quello che preferite o ritenete più adatto, fatte le dovute considerazioni. Una spesa consapevole significa scegliere sempre il meglio per voi, non per il vostro portafoglio.

6  Fate attenzione alla conservazione e alle scadenze degli alimenti

Non basta solo fare la spesa consapevole, bisogna anche conservarla consapevolmente. Gli alimenti più critici da conservare sono ovviamente quelli freschi. Scegliete sempre il pesce più fresco e assicuratevi di mangiarlo entro 1-2 giorni, qui trovate dei suggerimenti e dei consigli per scegliere il pesce fresco. Se comprate il pesce decongelato consumatelo entro 24 ore, visto che non può essere ricongelato. Anche la carne scongelata non può essere ricongelata. Le uova scadono circa un mese dopo che sono state deposte e il latte fresco dura al massimo 3-4 giorni. Per la frutta bisogna stare attenti soprattutto d’estate, conservatela sempre nel frigo. Potreste comprare insieme frutta più matura e meno matura, e cominciare quindi a mangiare quella più matura intanto che quella acerba diventa dolce. Valutate periodicamente quando potreste consumare tutto quello che avete nel frigo. Congelate subito quello che non riuscite a mangiare a breve. Eviterete un sacco di sprechi.

7  Ricordatevi sempre le shopper di tela da casa

Sono sicuramente la via giusta per non inquinare e risparmiare. Pensate a quante volte fate la spesa. Fate conto 2 volte a settimana in cui portate a casa circa 2 buste. Ogni busta biodegradabile costa in media 10 centesimi. Sono circa 40 centesimi a settimana. Circa 20 € all’anno in buste biodegradabili, che la maggior parte delle volte si rovinano o si rompono e non possono essere riutilizzate per mettere l’organico. Cioè sono un acquisto a perdere. Usando una busta di tela invece pagate solo 1 o 2 € la prima volta e in più sarete sicuri che non si romperà spargendo la tua spesa nel parcheggio o in mezzo alla strada.

8  Una spesa consapevole significa anche aiutare gli altri.

Avrete sicuramente notato che in molti supermercati sono attivi dei punti di raccolta di prodotti alimentari. Queste raccolte sono destinate alle mense per i poveri o a delle associazioni di volontariato. Un’ottima iniziativa per aiutare i più bisognosi. Vorreste contribuire, ma non avete una grande disponibilità di denaro, come fare? Potreste usare le offerte del tipo “prendi 2 paghi 1” e destinare il secondo prodotto a queste raccolte. A voi non costa niente di più. Per loro può fare la differenza.

 

facebook Spesa consapevole, 8 consigli da mettere in praticatwitter Spesa consapevole, 8 consigli da mettere in pratica
favicon Spesa consapevole, 8 consigli da mettere in pratica